In evidenza

#unfiorepergiancarlo

Il 21 marzo ricorre la XXV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie promossa da Libera e Avviso Pubblico. E vogliamo ricordarle tutte le vittime innocenti insieme ai loro familiari. Perché la lotta alla mafie sia sempre presente nelle nostre menti.#unfiorepergiancarlo
Approfondisci
Appuntamenti
Gli studenti dell’Isis Einaudi-Giordano in visita alla Sala della Mehary di Giancarlo Siani e della Memoria al PAN

Gli studenti dell’Isis Einaudi-Giordano in visita alla Sala della Mehary di Giancarlo Siani e della Memoria al PAN

Sabato 8 febbraio 2020 alle 10,30 Paolo Siani incontra i...
APPROFONDISCI
Torre Annunziata | Cittadinanza onoraria alla memoria a Giancarlo Siani

Torre Annunziata | Cittadinanza onoraria alla memoria a Giancarlo Siani

La Città di Torre Annunziata, nella persona del sindaco, Vincenzo...
APPROFONDISCI

Scuola media statale Cesare Correnti di Milano

Venerdì 13 marzo 2020 alle ore 10.00 Paolo Siani incontrerà...
APPROFONDISCI

Teatro San Barnaba – incontro rete antimafia di Brescia

Venerdì 8 Novembre 2019 alle ore 11.00 al Teatro San...
APPROFONDISCI
Video
Sala della Mehari di Giancarlo Siani e Sala della Memoria

Questo video racconta la Sala del memoriale nel Palazzo Arti di Napoli in cui si espone la Mehari di Giancarlo Siani, il cronista del “Il Mattino” ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985, una mostra a lui dedicata, le foto della mostra NONINVANO con i volti e i nomi delle vittime innocenti della criminalità in Campania, e infine i volti e i nomi dei 28 giornalisti italiani uccisi da mafie, terrorismo e in missioni all'estero. Il progetto della Sala della Mehari di Giancarlo Siani e della Memoria è sostenuto da Fondazione Polis della Regione Campania, Fondazione Giancarlo Siani, Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità, Libera, Ordine dei giornalisti della Campania e dall’Associazione Ascender.

Altri video

Luoghi dedicati a Giancarlo Siani